Search:
 
Gen 03 2019

Una corretta e stilosa vista sul mondo

Io gli occhiali non li ho mai “visti di buon occhio”. Troppo pesanti, facili da dimenticare in giro, una sorta di separazione  tra me e gli altri. Con il passare degli anni e il calo della vista ho dovuto ricorrere agli occhiali da vista ma indossarli non era il massimo, mal di testa, pesantezza e poi,  a me che piace molto essere “stilosa” non davano soddisfazione.

La mia vista è gradualmente peggiorata senza che me ne rendessi conto. Se ne è accorto mio marito che ha notato che alla guida dell’automobile vedevo male sia il cruscotto sia i cartelli stradali. Mi ha immediatamente preso un appuntamento presso Ottica Bardi.

Sapevo già che avremmo considerato le lenti progressive perché ne avevo sentito parlare da alcuni miei colleghi. Ne avevo sentito di cotte e di crude e francamente ero un po’ titubante. Sentivo soltanto commenti negativi come avere il mal di mare, la nausea. Appena entrata da Bardi mi hanno subito messa a mio agio. Qualche anno fa Federico si è preso cura dei miei occhi ma nonostante avessero già tutti i miei dati e le misurazioni,  , Renzo mi ha nuovamente ed accuratamente ripetuto il controllo della vista e mi ha fatto una miriade di domande  che non capivo bene cosa  c’entrassero con la mia vista.

Il tutto è durato una buona mezzora e mi sono resa conto di non avere mai fatto un controllo  così accurato, con apparecchi di ultima generazione e ho compreso che le sue domande erano mirate a comprendere le mie abitudini quotidiane legate all’ “utilizzo degli occhi”, il tutto allo scopo di definire il tipo di lenti adatte a me. Terminato  l’accurato “identikit ortottico” siamo passati all’aspetto glamour. Conoscendomi, sapevo che per indossare volentieri i miei nuovi occhiali avrei dovuto scegliere una montatura leggera, che portassi volentieri e che mi piacesse esteticamente, che mi rappresentasse, una linea da signora che non si prende troppo sul serio 🙂 .

Questa è stata la parte più difficile dell’operazione, con tanti modelli a disposizione, scegliere la montatura giusta da indossare sempre come un vestito. La gentilezza e la competenza di Pina sono state fondamentali perché mi ha aiutato cercando di comprendere i miei gusti a trovare ciò che andava bene per me:occhiale leggerissimo, super tecnologico al titanio, made in Italy (Blackfin), “very very very fashion” 🙂 ,  accoppiato alle migliori lenti progressive, in aggiunta fotocromatiche.

La raccomandazione di Pina e dei suoi figli è stata di prenderci subito confidenza e di non toglierli mai.

Dopo pochi giorni, gli occhiali erano pronti e appena indossati mi sono resa conto che vedere bene è fondamentale, ci si sente più sicuri e, perché no, anche più contenti perché alcune cose si riscoprono nella loro vera dimensione. I dettagli, i visi delle persone, i colori, niente più da immaginare ma da vedere chiaro.

Mi sto abitando con entusiasmo, non lo avrei mai pensato, vedo bene da lontano e da vicino, guido l’auto sicura e sono veramente soddisfatta della scelta della montatura. Ho ricevuto complimenti per il new look e riesco a “vedere” chi è sincero oppure no 🙂 .

Ringrazio lo Staff del Salotto Bardi per la professionalità e la cortesia e consiglio a tutti di fare una visita presso di loro per avere una “corretta e stilosa vista sul mondo”.

Ps. La birra? E’ che non vedevo l’ora di festeggiare i miei nuovi occhiali! 😉

Carla Ferrari

 

Share Post